Sulla strada

Modello Unico, capitolo secondo.

Un nuovo scambio, un altro mondo, un passo ancora più in là, dentro di noi.
Siamo partiti dai ritratti, profondi come occhi, di Marina Alessi: sguardi riflessi in cui immaginare, immagini che ci fanno riflettere perché fissano il tempo come un’invisibile lacca, lo ripercorrono all’indietro e tirano le somme, fanno i conti con il passato diventando nobili, lo riassumono e lo rendono democratico.
Dal 28 gennaio, dopo il tempo, attaccheremo lo spazio in questa nostra lotta ai luoghi molto comuni, ai modi poco urbani, alle distanze segnate dei muri, ai partiti presi e mai troppo persi. In questa nostra naturale propensione agli incroci, alle commistioni, all’apertura.
Quanto è accaduto a Parigi, nei giorni scorsi, ci inorridisce come e, per certi versi, ancora di più di ogni altro attentato perché colpisce ciò che davvero rende gli uomini diversi dagli animali, ciò che ci fa umani e migliori: la capacità di ridere di ogni cosa e di noi stessi, la libertà di farlo senza avere soffitti a limitare l’alto. La possibilità all’ironia che permette il perdono e la maturità.
La street art, per definizione, è condivisione: vive nelle strade, indistinte e metropolitane. Indipendente e illimitata. Racconta le proprie storie proprio senza soffitti, con ironia e intelligenza. Con acume e con la voglia di ridere, anche, dove spesso da ridere sembra proprio che non ci sia.
Cosa ci farà, dunque, Nais, meravigliosa street artist, al chiuso, in uno studio di commercialisti, per giunta? Ci aiuterà a capire che è la nostra percezione a fare l’arte, la cultura e ogni storia. Ci aiuterà ad abbattere i muri tra mondi immaginati diversi, a rendere lo spazio infinito, a guardare l’alto e trovarci l’altro e il tutto in forma di stelle. A comprendere che il soffitto che abbiamo qui sopra è solo una copertura dalla pioggia e non un limite alle idee e alla nostra umanità.
Inauguriamo il 28 gennaio alle 19.00. Sarà un’occasione per riderci su.
Per bere qualcosa assieme, anche.
Vale sempre la pena.

Save the date: Nais per Modello Unico Staffetta
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *