Valutare creatività e cultura? Più facile a dirsi che a farsi (noi, peró, lo facciamo)

Irene Sanesi presidente della Fondazione per le arti contemporanee in Toscana ha raccontato il lavoro della riapertura del Centro per l’arte contemporanea L. Pecci a Prato dopo tre anni di chiusura e come è stato impostato il lavoro dell’Annual report che sarà presentato alla stampa il 27 giugno con la duplice dimensione: quella dei numeri del bilancio (economica, finanziaria, patrimoniale) e quella valoriale (che supera e integra la precedente). Stakeholder o semplici curiosi lo potranno visionare navigando sul sito del museo in una logica di accountability: rendere conto con trasparenza. Intanto qualcuno dal pubblico twittava “a woman with a concrete plan”.

Sorgente: Valutare creatività e cultura? Più facile a dirsi che a farsi

Cultura e diritto. Il caso delle associazioni  Società benefit: riassunto delle puntate precedenti
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *