Qualcosa in cui sperare, forse: social lending e titoli di solidarietà

Tra e pieghe della riforma del terzo settore si possono trovare interessanti norme su cui la letteratura non si è ancora soffermata a dovere dovendo, per forza di cose, digerire altre pantagrueliche novità.

Ne abbiamo scritto qui: Qualcosa in cui sperare, forse: social lending e titoli di solidarietà

Eravamo un gruppo felice: eravamo io, Fidel, Cumpaio Segundo, Sotomayor, Lino Padruba e la sua Jazz Band, Tarek Aziz, Arthur Ashe, Pavel Tonkov, I king Krimson, Edy Orioli, Frida Medici, Roger Milla e Mario Lavezzi * Welfare e imprese culturali 
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *