Usa, la fine della tassazione differita sull’arte che effetti avrà sul mercato?

Le positive performance del mercato dell’arte nel 2017 (+12% a 63,7 miliardi di dollari), certificate dall’ArtBasel report pubblicato da poco sono certamente frutto di uno scenario di crescita ma, quantomeno negli States, mercato di scambi che ha incrementato la sua quota dal 40% al 42%, potrebbero nascondere un fattore di accelerazione non più ripetibile.
L’annuncio della riforma fiscale voluta da Trump entrata poi effettivamente in vigore dal 1° gennaio ha avuto l’effetto degli sconti fine serie o degli ultimi giorni di liquidazione. Tutto questo perché il 31 dicembre 2017 si è chiusa la stagione degli scambi like-kind di opere d’arte.

Ne scriviamo su Il Sole 24 ORE

10 aprile: Claudia Maina, Vedute Multiple. La nuova mostra negli uffici milanesi di BBS-Lombard Il futuro del fundraising tra USA, UK ed Europa
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *