ÆS5: investire in cultura. Un vademecum giuridico e fiscale

Questo numero speciale dedicato agli aspetti giuridici e fiscali della raccolta fondi in ambito culturale era quanto mai urgente.
Da un lato lo strumento dell’Art Bonus già in vigore da alcuni anni, dall’altro la riforma del Terzo settore e una crescente attenzione ai vari mercati del fundraising, rendono attualissimo il tema.
Meno conosciuti sono proprio gli aspetti giuridici e in particolare quelli fiscali: l’obiettivo di questo numero quindi è quello di fornire agli operatori culturali, ai professionisti e a tutti coloro che sono interessati ad affacciarsi al mondo della raccolta fondi, uno strumento tecnico/operativo con un inquadramento normativo ed esempi pratici.
Un lavoro, questo, che nasce nel solco di una ricerca svolta con la direttrice di Ales spa, Carolina Botti, alla quale vanno i nostri ringraziamenti e con la quale è stato costruito un proficuo tavolo di confronto con la Direzione Coordinamento Normativo della Agenzia delle Entrate. Un percorso che avrebbe potuto far scaturire una guida pratica, di grandissima utilità per il mondo dell’economia e della cultura, capace di fornire regole e prassi chiare non suscettibili di discrezionalità, che si è purtroppo interrotto.
Per questo, per non disperdere i contenuti che avevamo prodotto, abbiamo pensato di pubblicare questo contributo con l’auspicio che divenga uno strumento agile e funzionale nelle mani di molti.

ÆS5 Investire in cultura: norme, interpretazioni, significati e buone pratiche è scaricabile qui

Voci fiorentine
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *