Adriano Attus/Alfred Drago Rens: neometrie – 20.9.16

Il 20 settembre 2016 abbiamo inaugurato una nuova mostra.

Neometrie è un gioco enigmistico fatto di numeri, dimensioni, geometria e colori.  Una matematica emozionale. Un incrocio tridimensionale di visioni.

Per essere poeti bisogna avere molto tempo. Ore e ore di solitudine sono il solo modo perché si formi qualcosa che è forza, abbandono, vizio e libertà. Per dare stile al caos scrisse Pasolini. E in questo senso Adriano Attus e Alfred Drago Rens sono davvero poeti. Raccolgono immagini e le interpretano, danno forma e ce le rimandano.

Quarantadue!” urlò Loonquaw (al super computer Pensiero Profondo). “Questo è tutto ciò che sai dire dopo un lavoro di sette milioni e mezzo di anni?” “Ho controllato molto approfonditamente,” disse il computer, “e questa è sicuramente la risposta. A essere sinceri, penso che il problema sia che voi non abbiate mai saputo veramente qual è la domanda. **

E in realtà il problema è davvero questo. I numeri e le loro forme possono fornire risposte ed essere domande a loro volta. Quello che è fondamentale è sapere cosa si vuole sapere e come lo si vuole sapere.

Servono basi per dare senso e stabilità alle altezze. Il rapporto è biunivoco, il collante è la serietà delle intenzioni. Servono proporzione e arte, fantasia senza disonestà.

Neometrie, appunto. Per dare stile al caos.

Leonardo Nava: natura e artificio - 2.5.17 Zelda Sartori/Chiara Belloni/Francesca Zoboli: quel passo di pianura - 11.5.16
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *