Renato Calaj: io, renato calaj – 5.12.17

Renato Calaj ha presentato in collaborazione con la galleria @amy-d una serie di opere pittoriche e di carta che riassumono il suo ruolo di artista, declinato stavolta attraverso il concetto chiave di “identità”.
E contemporaneo è fare un percorso che sia a volte progettuale, scassare la cornice, andare in mezzo alla strada e usare l’atto artistico come un evento rivelatore.
La sua ricerca si focalizza sulla scoperta degli elementi minimi e strutturali che sembrano essere delle garanzie e delle spiegazioni al caos superficiale fatto di continue trasformazioni.
Ricerca di una sorta di razionalità figurativa sepolta tra la textute pittorica che fa scoprire un’altra identità, diversa da ciò che si mostra.
E in questa prospettiva di ardore e di impellenza storica, la parola identità ritorna, a disturbare e ad inchiodare.
Lanciando la sfida: essere nuovi, essendo quel che si è.
Spezzare la cornice, per appartenersi.
Tornare per strada, per sentirsi un’altra volta a casa.
Ovvero: partorire un tempo presente, riannodando i fili di una narrazione antica, eppure incompiuta, per definizione.
Marco Biscardi: times change - 24.1.18 Lucia Pescador: cabinet des merveilles - 26.9.17
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *