Predicare bene, razzolare uguale: BBS-Lombard si fa benefit

La curiosità è l’unica rivoluzione possibile, quella che ci fa ascoltare gli altri, pensarci unici ma non per questo migliori, perfettibili e comunque bellissimi. Vale sempre, vale anche nel nostro lavoro, nella nostra professione e nell’ordine che ci governa in questo mondo che cambia in fretta, durante una crisi che non lascerà le cose come erano sempre state.

La curiosità non è né femmina né maschio ma è il futuro nascosto da qualche parte, l’idea di un bene comune da ricercare nel cambiamento.

Questo dovrebbero sempre raccontare gli studi professionali: l’importanza di essere ‘laboratorio’, ‘startup’ capaci di innovarsi per non morire di consunzione. ‘Trasmutarsi’ per durare adeguati ai tempi, compatibili, etici. Invertire la propria naturale contingenza e ritrovare una propensione alla collaborazione invece dell’esaltazione dei ruoli dei singoli, abbandonare ogni apparenza e ritrovare l’appartenenza a una categoria, una società, una comunità.

Spesso parliamo come ciabattini con le scarpe rotte, di flessibilità rimanendo immobili e fuori tempo, di profitto immaginando solo il nostro. Parliamo di futuro ma come possiamo farlo se ci presentiamo come obsoleti, arcaici, non contemporanei?

Gli studi professionali rischiano di diventare un museo senza ricerca: ‘un deposito di roba vecchia’. Perché il fine, sempre, non deve essere la tutela ma la conoscenza e con essa la possibilità che offre, la salvezza e la bellezza che fa nascere. Non possiamo solo raccontare ma dobbiamo fare. Non basta indignarsi, serve combattere, condividere, crescere.

È per questo che BBS-Lombard ha deciso di seguire la propria naturale propensione. Di rendere istituzione ciò che ha sempre fatto dietro le quinte della propria attività. Di predicare bene e, speriamo, razzolare uguale.

Abbiamo da sempre sostenuto la nascita di società benefit, l’idea di un nuovo modello di impresa che sappia dimostrarsi umana e attrice di una società solidale. è nostro mestiere raccontarlo e costruirne.

Ma non possiamo chiamarci fuori dalla responsabilità e ora BBS.Lombard è diventata una società benefit, primo studio di commercialisti in Italia.

Abbiamo scritto, nero su bianco, il nostro impegno a:

  • sviluppare, promuovere, valorizzare e divulgare tematiche di diritto e pratica tributaria, commerciale, contabile, di revisione legale, amministrativa, aziendale, finanziaria e patrimoniale, con particolare riferimento all’applicazione nel settore degli enti e delle attività culturali e nel settore non profit;
  • pubblicare periodici a carattere scientifico e divulgativo che trattano il tema della relazione tra arte, diritto, cultura ed economia favorendone l’innovazione e lo sviluppo;
  • svolgere ricerche, azioni e attività istituzionali volte allo sviluppo del settore culturale immaginando e incentivando l’adozione di politiche e adeguamenti normativi che favoriscano lo sviluppo della pratica culturale come elemento di sviluppo sociale ed economico;
  • promuovere pratiche di ibridazione tra arte, cultura, economia e business volte all’innovazione a base culturale e sociale e all’adozione di modelli benefit da parte imprese;
  • incentivare le istituzioni culturali nella loro crescita consapevole riguardo ai temi della sostenibilità;
  • definire la cultura come fattore di cura e prevenzione sviluppando tecniche di welfare culturale e nutrendo politiche volte all’ampliamento di tali pratiche;
  • riconoscere nella parità di genere un valore fondante della propria identità impegnandosi a non partecipare a incontri, tavoli, convegni e azioni in cui tale principio non sia rispettato.

Enzo Mari disse “siate umani, progettate per io mondo”. Noi, per quanto possiamo, ci impegniamo a farlo.

 

#studiovisitonline2: Franco Broccardi e Irene Sanesi – BBS-Lombard Il museo come zoo
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *