ÆS Arts+Economics

ÆS Arts+Economics

ÆS è una rivista nata per iniziativa di BBS-Lombard ad aprile 2018, che si rivolge ai professionisti del settore dell'arte, ma anche a chiunque desideri avvicinarsi ai meccanismi del sistema dell’arte in modo consapevole.
Partendo dall’esperienza professionale e dalle cariche istituzionali che abbiamo ricoperto, abbiamo pensato ad uno strumento che, mantenendo un approccio rigoroso, esponga in maniera fruibile i temi legati al diritto, alla fiscalità e al mercato dell’arte. Un punto di vista diversificato che non funga solo da racconto dell’esistente, ma che sappia essere costante osservatorio, strumento tecnico e laboratorio propositivo: l’espressione di un punto di vista funzionale alle tecniche e alle professionalità sottostanti al mercato dell’arte.
La rivista, gratuita e prodotta in italiano e in inglese, è disponibile in formato digitale su questo sito o in formato cartaceo presso i nostri studi.

ÆS si avvale dell'apporto di un pool di un comitato scientifico, composto da personalità attivi in diversi settori dell'economia e della cultura.

  • Paolo Baldessari, architetto, Baldessari e Baldessari
  • Liliana Cherubin, Open Care
  • Paola Dubini, docente di Management, Università Bocconi
  • Fabrizio Orsi, direttore generale, Galleria Continua
  • Giovanna Romano, presidente associazione Hub-c
  • Patrick Tuttofuoco, artista

Il nome. ÆS in latino è il nome di un metallo, il rame, ma anche del bronzo che anche di rame è fatto. Materia, quindi, per l’arte, per le statue romane che vediamo nei musei, ma anche di tanti artisti contemporanei, da Giuseppe Penone a Damien Hirst.
Ma ÆS significa anche denaro, le monete coniate che di bronzo erano fatte. Per pagare i soldati, per comprare le statue.
ÆS è l’inizio di æsthetica, termine coniato nel ‘700 da Baumgarten per significare l’esperienza del bello, della produzione e dei prodotti dell’arte. E che æsthetica sia il nome di un gruppo metal non c’entra, ma a suo modo chiude il cerchio.
ÆS si legge es. Es, il serbatoio dell’energia vitale descritto da Freud. L’inconscio, il luogo in cui si formano le potenze espressive.
Arte, conio, bellezza, denaro, produzione. Metallo per fare e per scambiare. Per tutto questo che è racchiuso in un nome corto ÆS è ÆS.

Buona lettura!

Archivio numeri passati

ÆS Arts+Economics n°10, Dicembre 2022  

ÆS Arts+Economics n°9, Febbraio 2021  
ÆS Arts+Economics n°8, Giugno 2020
ÆS Arts+Economics n°7, Gennaio 2020
ÆS Arts+Economics n°6, Ottobre 2019
ÆS Arts+Economics n°5, Luglio 2019
ÆS Arts+Economics n°4, Aprile 2019
ÆS Arts+Economics n°3, Gennaio 2019
ÆS Arts+Economics n°2, Ottobre 2018
ÆS Arts+Economics n°1, Luglio 2018
ÆS Arts+Economics n°0,  Aprile 2018